• La vita tra Leponti e Walser: la Festa del Primo Maggio a Ornavasso
    La vita tra Leponti e Walser: la Festa del Primo Maggio a Ornavasso Ornavasso posta all'imbocco della Val d'Ossola è da millenni punto di snodo e di passaggio da e verso Nord, verso le Alpi e il cuore dell'Europa. La sua importanza storica si perde nella notte dei tempi. I boschi e le rocce della Val Grande, riportano presenze dell'uomo già in tempi molto antichi, troviamo, infatti, massi coppellati e incisioni rupestri varie, recanti anche le costellazioni in maniera precisa. A fine Ottocento e poi nell'immediato secondo dopoguerra, furono scoperte due vaste necropoli nelle località "San Bernardo" (181 tombe) e "In Persona" (165 tombe). Le tombe s’inseriscono nella cultura leponzio-celtica, di cui recano iscrizioni nel relativo alfabeto. Agli inizi del 1300 sulla montagna di Ornavasso s’insediarono gruppi di coloni Walser, provenienti dal Vallese svizzero. Alla fine del secolo il borgo e il territorio…

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

Home Page

Home Page (8094)

Vento ed acqua, con un pizzico di magia. Questi sono gli elementi narrativi, le suggestive premesse che ammantano quello che, fino a poco tempo fa, poteva ritenersi uno dei segreti meglio custoditi dell’alta Lombardia. Trattiamo di Rivo Gin, concepito artigianalmente nei dintorni del Lago di Como, recentemente divenuto ricercatissimo nettare per i migliori locali d’Italia. Un fenomeno interessante, proprio perché “nato dal basso”, con le radici ben piantate nel territorio lariano, ma dall’appeal potenzialmente internazionale. A fronte di una produzione limitata, giacché tuttora gestita in famiglia privilegiando la qualità degli ingredienti, la caccia alla fornitura può diventare chimerica. Questo distillato lo s’incontra quasi solo nei locali dove vige il culto della miscelazione più raffinata, fatto che può rendere assai orgoglioso Marco Rivolta, ideatore di Rivo assieme alla madre. Dietro la sigla, infatti, si cela una perfetta simbiosi domestica. Finita l’epoca delle bevute generaliste, terminata pure la “sbornia” collettiva da Gin…
Ornavasso posta all'imbocco della Val d'Ossola è da millenni punto di snodo e di passaggio da e verso Nord, verso le Alpi e il cuore dell'Europa. La sua importanza storica si perde nella notte dei tempi. I boschi e le rocce della Val Grande, riportano presenze dell'uomo già in tempi molto antichi, troviamo, infatti, massi coppellati e incisioni rupestri varie, recanti anche le costellazioni in maniera precisa. A fine Ottocento e poi nell'immediato secondo dopoguerra, furono scoperte due vaste necropoli nelle località "San Bernardo" (181 tombe) e "In Persona" (165 tombe). Le tombe s’inseriscono nella cultura leponzio-celtica, di cui recano iscrizioni nel relativo alfabeto. Agli inizi del 1300 sulla montagna di Ornavasso s’insediarono gruppi di coloni Walser, provenienti dal Vallese svizzero. Alla fine del secolo il borgo e il territorio circostante erano diventati già un'isola linguistica tedesca e rappresentavano l'insediamento più meridionale dei Walser nell'Ossola. I coloni si dividevano tra…
«Se le Isole Borromee fossero in mano allo Stato non credo sarebbero conservate così», dice al Giornale Paolo Pejrone, uno degli architetti italiani specializzati in parchi, vivai, spazi esterni tra i più accreditati nonché ideatore del nuovo volume edito da Electa «I giardini delle Isole Borromee» (175 pp con fotografie di Dario Fusaro, 29 euro), presentato alla stampa all'inizio della primavera durante la giornata ufficiale di riapertura della stagione estiva delle Ville e i giardini sull'Isola Bella, Isola Madre, sul Lago Maggiore, e della Rocca di Angera. Proprietà della famiglia Borromeo da 500 anni, durante la bella stagione ogni anno le due isole e la Rocca sono a disposizione dei visitatori che vogliano ammirarle, e si è appena aperta la stagione per il 2017, che si concluderà il 22 ottobre senza un solo giorno di pausa e con orario continuato dalle 9 alle 17.30. Il «così» di Pejrone è infatti…
Occhi puntati su Città Studi, il pregiato quartiere a vocazione universitaria ubicato nella semiperiferia nordorientale di Milano e che sarà oggetto nei prossimi anni di importanti cambiamenti non tutti al momento chiari. Ma andiamo con ordine. Ci sono infatti ancora due buchi da riempire a Città Studi, due veri e propri punti di domanda sul futuro della destinazione di quelle aree: i 93 mila metri quadrati dell’Istituto dei Tumori in via Venezian e i 23 mila del Besta in via Celoria. A scriverne è Il Corriere Della Sera. Se per il trasferimento delle facoltà scientifiche della Statale nell’area Expo qualcosa si sta muovendo con gli interventi del Comune insieme al Politecnico e alla Bicocca (mantenimento della vocazione universitaria dell’area, campus misto tra i tre atenei, trasferimento delle discipline umanistiche) per i due ospedali che, salvo nuovi interventi del Consiglio di Stato, si trasferiranno entro il 2021 nella Città della Salute…
Fondazione Augusto Rancilio riapre al pubblico Villa Arconati, “la piccola Versailles lombarda” domenica 30 aprile e lunedì 1 maggio 2017, la Festa di apertura della Stagione 2017. Dopo i lavori di restauro operati nei mesi di chiusura da ottobre ad aprile, Villa Arconati è ora pronta a donare ai suoi visitatori nuovi gioielli e aree rimesse a nuovo. Il 30 aprile e il 1 maggio la festa di apertura sarà all’insegna delle “delizie” per tutti i sensi. Fondazione Augusto Rancilio in collaborazione con la Compagnia De’ Cristoforis - i Rievocatori ufficiali della Villa - farà rivivere usi e costumi del Settecento, il secolo d’oro della piccola Versailles lombarda: personaggi in costume d’epoca si mescoleranno al pubblico, narrando storie di un passato evanescente e glorioso alla “corte” di Giuseppe Antonio Arconati. Il 30 aprile dame imbellettate e nobili signori si esibiranno in alcune danze settecentesche, per poi presentare al pubblico i…
Torna nel mese di maggio l'attesissima "Fiera dell'Asparago" di Cantello (VA), giunta quest'anno alla 77^ edizione. La manifestazione, organizzata dalla locale Pro Loco, è una delle più antiche, sentite e frequentate sagre dell'intera provincia di Varese. Si terrà come sempre nell'accogliente Area Feste di Via Collodi a Cantello nel corso dei week-end del 19-20-21 maggio e 26-27-28 maggio. Gli asparagi di Cantello si distinguono da quelli che si trovano abitualmente in commercio per il particolare colore bianco e la punta rosata: questa peculiarità deriva dal fatto che i fusti crescono coperti dalla terra, motivo per cui, a differenza di quelli verdi di cui si mangiano solo le estremità, questi asparagi sono interamente commestibili. Se molto fresco, questo prodotto può essere utilizzato anche crudo. Cantello è una delle ultime zone di produzione dell’asparago in Lombardia ed ha conosciuto un promettente rilancio proprio in questi ultimi anni. Grazie anche all’ottenimento del marchio…
Chissà quante volte abbiamo scartabellato i nostri archivi o navigato in rete alla ricerca di itinerari nuovi o differenti dai soliti per conoscere meglio il Lago Maggiore e scoprirne magari qualche angolo ancora per noi inesplorato. Lasciate perdere le guide raffazzonate, i suggerimenti di tizio o di caio il più delle volte prezzolati, evitate le banali guide internettiane e i trip advisor di turno. Torniamo indietro di qualche secolo e più precisamente al 1603, anno in cui fu dato alle stampe la Historia della nobiltà et degne qualità del lago Maggiore del frate Paolo Morigia. Morigia nacque a Milano nel 1525, appartenente alla famosa famiglia dei Morigia o Morigi, tra le più note ed influenti del Ducato, entrò nell'ordine dei Gesuati, fondato dal beato senese Giovanni Colombini, del quale fu per quattro volte superiore generale. La sua attività principale era però quella di storico, fu autore prolifico e attento, quasi…
Da quando è diventato principe, e cioè dopo l’elezione di sette anni fa, è stato costretto a vivere lontano dal Ticino. Marcello Menegatto, classe 1978, imprenditore specializzato nell’immobiliare di lusso, cresciuto a Lugano, studi superiori a Montreux, dove ha conosciuto la moglie Nina, dal 2010 è sua altezza serenissima Marcello I. Cioè il sovrano di Seborga, in provincia di Imperia, autoproclamato Principato autonomo con una sua moneta, il "luigino", passaporto e garitte all’ingresso con tanto di gendarmi (tutti volontari), targhe diplomatiche e persino francobolli. E come tale retto appunto da un principe eletto dal popolo, ogni sette anni. Il mandato di Menegatto è scaduto e oggi, domenica, si riaprono le urne. Hanno diritto al voto 198 abitanti su 315 complessivi iscritti alle liste dell’anagrafe. In lizza il principe luganese uscente, che punta ancora sul turismo attraverso una serie di alleanze internazionali per far conoscere il nome di Seborga nel mondo,…
E alla fine l’annuncio tanto atteso c’è stato. Al termine della riunione della Giunta della Regione Lombardia tenutasi ieri, Roberto Maroni ha dichiarato che il referendum consultivo per l’autonomia della Lombardia si terrà domenica 22 ottobre 2017, lo stesso giorno del referendum consultivo in Veneto ovviamente sul medesimo argomento. La data proposta da Zaia è stata quindi confermata dal governatore lombardo dopo che non era stata fornita risposta dal Governo alla proposta comune di un election day con le amministrative di fine primavera. «Per il Veneto - ha detto Zaia - ha un’importanza del tutto particolare perché è una data simbolo: andremo al voto esattamente 151 anni dopo il plebiscito con cui la nostra regione fu annessa al Regno d’Italia». Vale la pena di ricordare che i referendum consultivi annunciati da Lombardia e Veneto non chiedono la secessione come qualche frettoloso commentatore ha forse in mala fede scritto e detto,…
I soldi, sempre quelli. Miro Rizvanovic Niemeier, il 36enne narcos di caratura internazionale catturato giovedì dalla Guardia di finanza, era in Italia con destinazione Milano. Oggi, secondo gli investigatori, il boss dalla doppia cittadinanza bosniaca e tedesca doveva incontrarsi con alleati albanesi per decidere il prezzo di cento chilogrammi di cocaina da vendere in città. Le indagini proseguono alla ricerca della rete di complici ma l’arresto di quest’uomo, pedina essenziale per il «clan del Golfo» e fra i principali referenti del suo capo, quell’«Otoniel» erede del re della droga Pablo Escobar e inseguito da una taglia di cinque milioni di dollari, rimarrà a prescindere un colpo raro. Super-latitante, «el Ruso», questo il soprannome di Rizvanovic Niemeier, nato a Gracanica, 50 mila abitanti nel nordovest della Bosnia, era già stato stanato l’anno scorso dalla polizia colombiana ma era evaso e aveva lasciato il Sudamerica diretto in Spagna. L’ultimo viaggio in nave…
Dopo il pienone per le vacanze pasquali e l'assalto di turisti a Pasquetta, Arona è già proiettata verso l'estate, mettendo in campo diverse iniziative per proporsi sempre al meglio. La prima manifestazione in programma riguarda l'inaugurazione dell'Arco di Palmira in 3D. Dal 29 aprile al 30 luglio Arona, ospiterà infatti il tour "Passing through, moving forward", evento culturale dell'anno, che vi approda, donandole un respiro internazionale, dopo aver toccato Londra, New York, Dubai e nei giorni scorsi Firenze per il G7. Il “New York Times” ha inserito la riproduzione dell’Arco di Palmira tra le opere più simboliche del 2016, insieme alla passerella galleggiante di Christo “The Floating Piers”. Un evento che si spera, porti almeno in parte, l'attenzione clamorosa che è stata data al Lago d'Iseo. Inaugurazione prevista per sabato 29 aprile 2017, alle ore 20.30 in Piazza San Graziano, proprio di fronte al museo archeologico di Arona. La cerimonia…
A spingere la crescita nel 2016 è stata certamente la normativa relativa allo «Smart Metering gas», che ha imposto alle utility di installare e rendere operativi entro il 2018 almeno 11 milioni di contatori intelligenti. Si spiega così il balzo del 40% registrato l’anno scorso, rispetto al 2015, del mercato dell’«Internet of Things» (IoT) in Italia, che ha raggiunto i 2,8 miliardi di euro, con un tasso di crescita superiore anche alla media europea. Tuttavia, come rileva l’Osservatorio Internet of Things del Politecnico di Milano presentato questa mattina, anche senza questa importante voce (che vale 950 milioni di euro, il 90% in più del 2015) l’IoT sembra in Italia dare finalmente «importanti segni di maturità», come spiega il direttore dell’Osservatorio, Angela Tumino. Anche al netto dello «Smart Metering», il mercato è infatti cresciuto nel nostro Paese del 20%, grazie a un incremento delle proposte e delle applicazioni nei segmenti delle…
Si chiama OverBook, ed è Scuola di Lettura Creativa di Milano, iniziativa che partirà in autunno a cura dell’Istituto Internazionale di Scienza della Bellezza (Iisbe) e viene presentata nel migliore dei contesti, durante Tempo di Libri, il salone dell'editoria in corso a Fiera Milano fino al 23 aprile. Location la Fondazione Stelline che partecipa al Fuori Tempo di Libri e sarà anche la sede della scuola. L'appuntamento per l'evento è sabato 22 aprile alle ore 19 con Più si legge meno si imita. Nasce OverBook. Nata da un’idea dei giornalisti Stefania Vitulli e Antonio Carnevale, che ne saranno anche docenti, e dell’Iisbe diretto da Stefano Zecchi, OverBook ha l'obbiettivo di creare comunità reali nel mondo della lettura, in un’epoca in cui si guarda con maggior interesse alla scrittura saltando spesso il primo passo fondamentale: leggere. Al lancio della Scuola interverranno Roberto Barbolini, Maurizio Codogno, Eduardo Galiano, Jacopo Guerriero, Sebastiano Mondadori,…
Quando si è costretti su una carrozzina a causa di malattie importanti o di incidenti improvvisi, si vive una realtà parallela che chi si erge sulle proprie gambe non può comprendere.  E’ naturale, infatti, per l’uomo bipede, camminare la strada della vita, così, quando si ha questa fortuna nascosta, ci si crogiola in problemi che ci paiono insormontabili e ci paiono tali proprio mentre (magari) camminiamo pensierosi su stretti sentieri sterrati, o mentre saliamo scalinate o attraversiamo la strada scendendo da un marciapiede istintivamente, inconsapevolmente. Provate invece a pensare, se dipendeste da altri, o da mezzi come carrozzine o deambulatori, quanto tutto questo diventerebbe così complicato da far sembrare le altre preoccupazioni, appunto, una “passeggiata”. Perché è proprio la passeggiata che viene compromessa. Questa cosa così semplice e naturale…. Le nostre città spesso non sono in grado di accogliere chi ha questi problemi che diventano perciò insormontabili e impediscono una…
Un restauro “ambientale”. Così lo ha definito Oscar Farinetti ieri sera durante il collegamento con il Refettorio di Santa Maria delle Grazie (dove era presente il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini) e le sedi Eataly di New York e San Paolo. È quello che parte a breve nel Refettorio che custodisce l’Ultima cena di Leonardo da Vinci e a cui Eataly contribuisce come unico sponsor privato. In sostanza si tratta di far “respirare” meglio l’opera del genio rinascimentale: Leonardo aveva voluto utilizzare una tecnica innovativa che ha imposto nei secoli vari restauri e continua lentamente a degradare il capolavoro, ammirato ogni giorno da 1300 visitatori. Non uno di più, a causa delle polveri sottili che ognuno di loro porta con sé e che sono nefaste per il Cenacolo. Per tentare di arginare i danni il ministero (in collaborazione con Iscr, Cnr, Politecnico di Milano e Università Milano Bicocca) ha…
Capita di volersi mettere in gioco per il prossimo. Anziché optare per un’associazione di volontariato o dare una mano in un rifugio per animali abbandonati, scelgo di fare qualcosa per il mio paesello di 3000 anime, pensando che in una così piccola comunità esiste ancora quella politica, così come venne concepita da Aristotele. Entro nella squadra di un candidato sindaco donna nella quale ripongo tutta la mia fiducia, una lista dove primeggiano le quote rosa. Mi impegno con molta determinazione e già in campagna elettorale mi presento ai concittadini come paladina della cultura, la parlantina non mi manca e tanto meno mi spaventa parlare in pubblico. La lista vince ed anch’io vengo premiata, entro nel consiglio comunale con delega alla comunicazione e a quella cultura in cui ho sempre creduto. Piano piano mi accorgo che anche in un piccolo paese la politica ha ben poco da spartire con il pensiero di Aristotele, bensì scimmiotta…
Che fine ha fatto, o meglio che fine farà, la ormai ex Whirlpool di Comerio? Se ne parla poco, troppo poco e sondare politici e istituzioni locali non sortisce in genere nessun tipo di effetto. Chi parla lo fa quasi per esorcizzare il problema, rinvia qualsiasi decisione sul futuro dell’area alla azienda multinazionale in questione. Fatti loro, come se il resto non esistesse o non li riguardasse. Alla fine non è tanto importante la destinazione di questa pregiata area incastonata in un balcone naturale tra il lago di Varese e il Campo dei Fiori, ma la mancanza assoluta idee e progetti da parte di un territorio che ai tempi della progenitrice Ignis era senza dubbio foriero di ben altra intraprendenza e di conseguenti importanti progetti imprenditoriali. Si sente e si è sentito dire di tutto e molto probabilmente solo la crisi, paradossalmente, ci salverà. In altri periodi, un comparto di…
Diventare testimonial di un prodotto fa bene o male a un artista, in specie se emergente? L’interrogativo risale all’alba dello show business e non ha una risposta univoca. Chi ha qualche anno in più ricorderà il Carosello con Mina che cantava le lodi della Cedrata Tassoni («Quante cose al mondo sai fare»), chi ha qualche anno in meno magari andrà con la mente a Chiara Galiazzo fresca trionfatrice di X Factor e alla sua partnership con Tim. E si arriva così a questo pomeriggio con l’ufficializzazione di un deal che riguarda Francesco Gabbani, vincitore dell’ultima edizione del Festival di Sanremo con il tormentone «Occidentali’s Karma». La notizia non è tanto che il giovane cantautore carrarino, in procinto di lanciare il suo secondo album «Magellano» in uscita il 28 aprile, abbia scelto di imboccare la strada del co-marketing, ma piuttosto il prodotto oggetto della partnership e le modalità con cui questa…
Pagina 1 di 225

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Scrivi alla Redazione

Puoi scriverci al seguente indirizzo:

bollentini@labissa.com

 

 

 

Seguici anche su:

Realizzato da: Cmc Informatica e Comunicandoti